Officine Grandi Riparazioni



OGR TORINO
IL PROGETTO
Le OGR – Officine Grandi Riparazioni, maestoso complesso industriale di fine Ottocento nel cuore di Torino, sono state protagoniste della crescita della città per circa un secolo. A seguito della chiusura, avvenuta nei primi anni 90, l’abbandono e il degrado portano a prevederne la demolizione, poi scongiurata.
Nel 2013 la Fondazione CRT acquista l’edificio a forma di H di circa 20.000 mq e 16 m di altezza, gli uffici e le aree scoperte e, tramite la Società OGR-CRT, ne avvia la riqualificazione.

Soluzioni ad alto contenuto tecnologico, sostenibilità ambientale, salvaguardia del valore storico, flessibilità degli spazi, accessibilità for all, sono i principi ispiratori del grande intervento di ristrutturazione e recupero delle OGR: da ex Officine per la riparazione dei treni a nuove Officine della cultura contemporanea, dell’innovazione e dell’accelerazione d’impresa a vocazione internazionale.

SNODO
In quella che è l’area del transetto, centro ideale di collegamento tra le due maniche delle nuove OGR, prende vita Snodo, un’esperienza di tasting unica e nuova in città. Assolute protagoniste in questa stupenda area ristorazione sono le sedute Settesusette, firmate da BrogliatoTraverso. La versione con telaio in legno tinto nero e plastiche nere o mandorla esalta i toni soft e industriali dell’intera location.
http://www.ogrtorino.it/

DOVE
Corso Castelfidardo, 22
10128 – Torino (TO)
ogrtorino.it

CREDITS
Progetto architettonico e di interior a cura dello Studio Boffa Petrone & Partners, Torino